Come funzionano i ventilatori senza pale

Ora che l’estate è cominciata, il caldo si fa sentire e l’afa non ci lascia in pace, molti utilizzano il condizionatore, che lasciano acceso molte ore al giorno e spesso anche di notte. Certo i condizionatori sono molto diffusi, comodi e garantiscono risultati quasi immediati, ma un uso eccessivo e prolungato di questi apparati ha due conseguenze piuttosto importanti da tenere in considerazione: pesa sulla bolletta dell’elettricità e non è benefico per la salute.
Gli sbalzi di temperatura troppo bruschi possono portare a soffrire di torcicollo, indigestioni, bronchiti e altro tipo di problemi. Inoltre è fondamentale che i filtri di un condizionatore siano sempre accuratamente puliti perché diversamente il condizionatore può spargere nell’aria pollini, acari e altri agenti patogeni.
Una valida alternativa all’uso massivo dei condizionatori è quella di utilizzare un ventilatore, che rappresenta una soluzione più economica, ma anche efficace nel combattere l’afa, se usato in modo intelligente e ottimizzato. Inoltre si installa senza alcuno sforzo, senza bisogno di lavori elettrici o murari, di alcun tipo.
Come abbiamo detto il ventilatore senza pale opinioni può aiutarci davvero a vincere il caldo, ma oltre alla sua potenza e alla velocità, anche il luogo in cui decidiamo di posizionarlo può fare la differenza rispetto all’efficacia dell’apparato.
Ci sono due strade che si possono intraprendere. La prima è quella di porre il ventilatore a piantana direttamente verso di noi, ad almeno un metro di distanza, ponendo in mezzo del ghiaccio o una bottiglia di acqua ghiacciata.
L’alternativa è quella di posizionarlo, attivando la rotazione, tra la finestra e la porta, in modo che possa diffondere l’aria in maniera uniforme in tutta la stanza. Quando la sera la temperatura è un po’ più fresca, il ventilatore si può mettere sul davanzale della finestra, in modo che diffonda all’interno l’aria meno calda della sera.
In questo modo il ventilatore è un ottimo compagno per l’estate, che ci permetterà di risparmiare sulla bolletta e di ridurre i consumi, ci permetterà di vivere più serenamente e meno accaldati, ma allo stesso tempo di conservare la salute per tutta l’estate.
Anche l’impatto ambientale di un ventilatore rispetto a un condizionatore ci permette di godere di refrigerio ma con rispetto per l’ambiente e senza dispersioni energetiche e di denaro. In questo modo potremo programmarci le vacanze con tranquillità e serenità e mentre aspettiamo il giorno della partenza goderci la città al fresco del nostro nuovo ventilatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *